Foto: STA AG

15.02.2016 - News | Trasporto pubblico

15.02.2016 - Autobus, treno e Alto Adige Pass: grandi numeri anche nel 2015

L'incremento nell'utilizzo dei trasporti pubblici in Alto Adige continua con 1,4 milioni di biglietti in più rispetto al 2014 e oltre 14.700 nuovi titolari del Alto Adige Pass: è il bilancio 2015 della mobilità pubblica in Alto Adige.

"Una conferma che il servizio è apprezzato e rappresenta una valida alternativa all'auto privata", sottolinea l'assessore provinciale Florian Mussner.

Nel 2015 su scala provinciale sono state registrate 53.157.610 obliterazioni su autobus e treni, pari a un più 2,7% rispetto al 2014 e un incremento complessivo di oltre 4 milioni di viaggiatori rispetto al 2013. I dati del trasporto pubblico locale nell'ultimo anno parlano anche di oltre 9,8 milioni di corse convalidate nelle ferrovie, 22 milioni di obliterazioni negli autobus extraurbani, 19,7 milioni nei bus urbani, 1,5 milioni negli impianti funiviari del trasporto integrato. Il maggior tasso di crescita è stato registrato negli autobus extraurbani (+3,6%) e nel trasporto ferroviario locale (+3,7%), dove spicca il treno della Pusteria con un più 12%.

È costante l'interesse per l'Alto Adige Pass a livello provinciale: solo nell'arco degli ultimi dodici mesi sono stati richiesti 14.712 nuovi Alto Adige Pass. Dalla sua introduzione nel febbraio 2012, 180.187 persone hanno stipulato un contratto per l'Alto Adige Pass. Attualmente ne sono utilizzati complessivamente 137.091, di cui 44.197 a tariffa-family ridotta. Sono 722 i titolari di Alto Adige Pass che lo scorso anno hanno percorso più di 20mila km con mezzi di trasporto pubblici e hanno avuto così la possibilità di viaggiare per il restante periodo dell’anno a tariffa zero.

Anche dopo l'introduzione del canone annuale, la maggior parte degli alunni e dei senior ha rinnovato l’abbonamento. Oggi 78.217 studenti e 48.918 anziani sono abbonati al trasporto pubblico e 6.963 viaggiatori con invalidità sono in possesso di un Alto Adige Pass free. "Il fatto che oltre la metà della popolazione altoatesina abbia un abbonamento, con trend in crescita costante, è motivo di soddisfazione e conferma l'orientamento a cercare alternative valide rispetto al mezzo di trasporto privato", rileva Mussner. I dati del 2015 sono "uno stimolo a ottimizzare ulteriormente i collegamenti e realizzare gradualmente i progetti in cantiere", conclude l'assessore.

Ulteriori informazioni: www.provincia.bz.it