Argomento

Muoversi a piedi

Nel paradiso naturale dell’Alto Adige, l’alpinismo e l’escursionismo sono attività enormemente apprezzate sia dai turisti che dai residenti. Spesso, però, le attività in cui è necessario camminare vengono principalmente limitate al fine settimana o alle ferie. Si dimentica cioè molto spesso che camminare può rappresentare anche una semplice soluzione quotidiana per attività quali comprare il pane in panificio o arrivare in ufficio. Chiaramente il cammino richiede anche tempo, e non può sempre sostituire gli altri mezzi di trasporto. Soprattutto in combinazione con l’autobus o la ferrovia, però, gli spostamenti a piedi possono rappresentare una soluzione facile, gratuita e priva di emissioni.  ...leggi tutto

Oltre a ciò, spostarsi a piedi è anche una salutare variazione rispetto alle lunghe ore seduti in ufficio, a scuola o in biblioteca. E previene in maniera efficiente le malattie della civilizzazione legate allo scarso movimento quali le patologie cardiovascolari: in effetti bastano 20 minuti di cammino al giorno per ridurre il rischio di affezioni cardiache. Si tratta di un tempo facilmente integrabile nella quotidianità anche lavorativa, per esempio coprendo a piedi una parte del tragitto verso il lavoro o utilizzando le scale invece dell’ascensore.

Camminare, inoltre, brucia calorie – un’ottima alternativa ai costosi investimenti di tempo e denaro richiesti dall’attività in palestra.

Come evidenziato da molti studi, camminare non contribuisce solo a uno stile di vita più sano, ma incrementa la concentrazione e la creatività. Affinché andare a piedi diventi un’alternativa convincente, i pedoni devono però potersi muovere in maniera sicura e sentendosi bene accetti. In molti Comuni dell’Alto Adige sono già previste zone pedonali e aree a traffico limitato; vengono inoltre portati avanti progetti per la sicurezza degli attraversamenti pedonali, delle zebre, dei semafori e delle strade scolastiche, e in alcuni Comuni gli scolari possono utilizzare il “Pedibus”.  

È soprattutto Bolzano a delinearsi come città aperta ai pedoni, per esempio con la partecipazione al “Manifesto delle città amiche dei pedoni” o per mezzo della pluripremiata iniziativa “A piedi per Bolzano”.

Articoli riguardanti andare a piedi


Andare a piedi, in Alto Adige, fa spesso rima con escursionismo. Con i suoi 13.000 chilometri, la rete di sentieri dell’Alto Adige offre sia ai...

Sicuri e sani a scuola – insieme ai compagni invece che nell’auto di famiglia: il progetto Pedibus convince su entrambi i versanti del Brennero.

Promuovere e migliorare il camminare quale sano stile di vita in ambito urbano: questo è l’obiettivo che si è posto il progetto “A piedi per Bolzano”...