Mobilità elettrica: contributi per aziende

Grazie all’incentivazione della mobilità elettrica, la Giunta Provinciale altoatesina vuole sostenere il passaggio verso tecnologie di mobilità ecologiche, per ridurre i danni causati dai motori a combustione e per migliorare la qualità di vita. Le agevolazioni sono concesse in forma di contributo a fondo perduto nel rispetto della norma “de minimis”.

Viene incentivato l’acquisto di veicoli elettrici a batteria con range extender (BEV con REX), veicoli a celle a combustibile (FCEV) e veicoli ibridi plug-in (PHEV) per il trasporto di persone e merci, tutti nuovi di fabbrica.

Inoltre viene anche incentivato l’acquisto di veicoli elettrici a due, tre e quattro ruote, bici cargo elettriche e stazioni di ricarica a casa.

L’incentivo:

  • 4.000,00 euro a veicolo per auto elettriche pure (BEV, FCEV) e per BEV con range extender (REX) – finanziati per il 50 % dalla Provincia e per il 50 % dal concessionario;
  • 2.000,00 euro a veicolo per ibridi plug-in – finanziati per il 50 % dalla Provincia e per il 50 % dal concessionario;
  • 30 % della spesa per max. 1.000,00 euro per l’acquisto di veicoli elettrici a due, tre e quattro ruote;
  • 30 % della spesa per max. 1.500,00 euro per l’acquisto di bici cargo elettriche;
  • 70 % della spesa per max. 1.000,00 euro per l’acquisto/noleggio a lungo termine di una stazione di ricarica in azienda.

L’incentivo per veicoli elettrici a due, tre e quattro ruote, per bici cargo elettriche e per le stazioni di ricarica in azienda viene messo a disposizione esclusivamente dalla Provincia Autonoma di Bolzano, senza contributo dei venditori.

Per accedere ai contributi è necessario presentare la domanda, con apposito formulario, alla Ripartizione Economia.

Come si fa domanda?

La domanda per il contributo deve essere presentata prima dell’investimento, dell’emissione della fattura, della stipulazione del contratto e di qualsiasi pagamento. Per l’anno 2018 possono essere presentate domande dal 1° gennaio fino al 30 giugno. Alla domanda devono essere allegate le seguenti informazioni:

  • denominazione dell’impresa
  • informazioni sull’attività dell’impresa
  • investimenti programmati
  • numero della marca da bollo digitale.

I preventivi o la specifica dei costi programmati devono essere allegati alla domanda firmata digitalmente.

Dopo aver fatto l’investimento deve essere inoltrata alla Ripartizione Economia la richiesta di liquidazione, entro la fine dell’anno successivo a quello in cui si è fatta la domanda di contributo. L’acquisto deve corrispondere alla richiesta effettuata. Alla domanda devono essere allegate le seguenti informazioni:

  • fatture emesse dopo il termine di presentazione delle domande per contributi;
  • contratti di leasing per veicoli, stipulati dopo il termine di presentazione delle domande per contributi;
  • contratti d’acquisto per veicoli, stipulati dopo il termine di presentazione delle domande per contributi;
  • copia della carta di circolazione del veicolo;
  • copia del certificato di proprietà;
  • dichiarazione di conformità della bici cargo.

Dalla documentazione di spesa relativa all’acquisto dei veicoli deve potersi rilevare in modo chiaro lo sconto praticato dal rivenditore.

27.09.2017 − Mobilità elettrica