Corrente dal tetto

Nel 2017, 145 aziende hanno ottenuto il contributo provinciale per la mobilità elettrica. Per un’impresa elettrotecnica si tratta di una grande opportunità per acquistare, insieme all’impianto fotovoltaico, anche una stazione di ricarica per auto elettriche.

Quando è bel tempo la ditta di impianti elettrici di Walter Mutschlechner di Villa di Rodengo utilizza la corrente elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico installato sul tetto del fabbricato aziendale. Dato che Mutschlechner sta al momento ammodernando la sua officina, ha contestualmente integrato nel progetto l’installazione di una stazione di ricarica per veicoli elettrici. “Il futuro è sicuramente nella mobilità elettrica, per cui trovo che l’iniziativa della Provincia sia molto utile. Vorremmo offrire ai nostri dipendenti la possibilità di collegare in futuro la loro auto elettrica alla nostra stazione di ricarica alimentata con energia elettrica fotovoltaica”, ha dichiarato Stefanie Mutschlechner, responsabile amministrativa dell’azienda. “All’inizio dell’anno vorremmo inoltre acquistare un’altra auto aziendale, più precisamente un veicolo ibrido”, ha annunciato Stefanie Mutschlechner.

La ditta Mutschlechner è una delle 145 aziende che hanno presentato agli uffici della Provincia di Bolzano la richiesta di contributo per la mobilità elettrica, ottenendolo. Con questo sussidio la giunta provinciale intende promuovere la mobilità elettrica in modo da compiere un passo avanti nello sviluppo dell’Alto Adige quale regione modello per la mobilità alpina sostenibile.

Un imprenditore della Val Venosta, sensibile ai problemi ambientali, ha acquistato un’auto ibrida plug-in sfruttando il contributo provinciale. Come noto, questi veicoli funzionano sia elettricamente che con motore a combustione e possono essere ricaricati collegandoli a una presa elettrica. L’imprenditore venostano apprezza la possibilità di poter ricaricare il suo nuovo veicolo in venti minuti in un parcheggio situato nelle vicinanze della sua ditta e di avere comunque a disposizione il motore a combustione nel caso debba percorrere tragitti più lunghi. Quel che è bello, infine, è la possibilità di ricaricare automaticamente le batterie dell’auto quando si procede in discesa.

Il contributo in breve

Il contributo è destinato alle aziende che acquistano un veicolo nuovo dotato di motore elettrico, o anche un veicolo con celle a combustibile o un’auto ibrida plug-in, a prescindere che siano destinati al trasporto di persone o di merci. Sono inoltre previsti contributi anche per le moto elettriche, le bici cargo e le colonnine di ricarica elettrica per le aziende. Maggiori informazioni sono disponibili qui.

Le aziende possono presentare le loro richieste – prima di effettuare l’investimento – fino al 31 dicembre 2018 presso gli uffici della Ripartizione Economia competenti per il loro settore, siti in Via Cassa di Risparmio 5 a Bolzano. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web della Ripartizione Economia.


La campagna #greenmobilitybz ritrae le persone che in Alto Adige vivono attivamente la mobilità sostenibile. Ognuno cerca di ridurre, spostare o migliorare il traffico a modo proprio – tutti noi possiamo dare il nostro contributo. La Provincia di Bolzano sostiene il passaggio alla mobilità elettrica con un incentivo per l’acquisto di auto elettriche e per stazioni di ricarica per aziende e privati. Maggiori informazioni: #greenmobilitybz #101argomenti

19.01.2018 −